Angolo di cielo

registrato su http://www.siticattolici.it/ e su http://www.noicattolici.it/







Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Accedi alla Versione Mobile



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Il caso Sallusti
MessaggioInviato: giovedì 27 settembre 2012, 12:57 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 15:59
Messaggi: 4160
Sito web: Visita
È necessario distinguere il concetto di diffamazione dal concetto di opinione. Non interessa la definizione giuridica... è sufficiente definire la diffamazione come la diffusione di notizie false (diffusione effettuata in mala fede o con leggerezza... nel caso di un giornalista, per non aver approfondito i fatti) e l'opinione come la diffusione di un parere. Sembrerebbe (questo verbo già in sé dubitativo, in forma peraltro condizionale, dovrebbe evitare ogni querela), che Sallusti, abbia alterato un po' i fatti. Se è così (se), è giusto che Sallusti paghi; se ha diffuso notizie false, non corrette, in mala fede o con leggerezza, è giusto che paghi anche con il carcere. Ma non Sallusti: qualsiasi giornalista, o chiunque, scientemente o per leggerezza, diffonda notizie false. Se io ora che giornalista non sono, scrivessi in questo messaggio: "È morto il Presidente Napolitano" senza citare la fonte, dovrei essere processato e condannato. Se cito la fonte... la patata bollente è della fonte; specie se la fonte fosse autorevole (ANSA, AdnKronos, ecc.)
Sembrerebbe che Sallusti, abbia scritto che un giudice, abbia imposto a ragazza minorenne, a madre e a padre di abortire. Invece, da quello che si legge in giro, sembrerebbe che la ragazza incinta e la madre, volessero abortire... e il padre no. È "leggermente" diversa la cosa. Se è così, un'autorizzazione è stata fatta passare per imposizione. Se è così, Sallusti, merita la condanna (se fatto in mala fede e con leggerezza). C'è modo e modo di scrivere. Se si usa l'Indicativo... si esprime certezza. Se non si è certi, esiste il Congiuntivo e anche il Condizionale. Ma questo un giornalista, non può non saperlo.
Diverso è l'espressione dell'opinione. Se Sallusti avesse detto: "Il magistrato, che ha autorizzato l'aborto, a mio avviso è un delinquente" questa è un'opinione. Il magistrato si può offendere quanto vuole, ma qualsiasi cittadino ha il diritto dire questo. Non esiste in Democrazia il reato di opinione. Certo... esiste il reato di ingiuria; ma se si consente di insultare i politici eletti dal Popolo sovrano, a maggior ragione si possono insultare i magistrati, che eletti dal Popolo non sono (che poi non si capisce come facciano ad amministrare "in nome del Popolo", quando non sono eletti dal Popolo... Mistero!). In realtà, non si dovrebbe mai insultare nessuno... né il politico (almeno non prima di sentenza passata in giudicato) né il magistrato; ma insultare l'attività politica di quel politico, sì; le sentenze di un magistrato sì: devo avere il pieno diritto di dire che una certa sentenza, dice idiozie, cose folli, fa schifo, ecc.
Nessuno deve avere mai il diritto di diffamare. Mai. Ma tutti dobbiamo essere liberi di esprimere la nostra opinione (purché sia chiaro che di opinione si tratta), su qualsiasi personaggio pubblico, specie nei confronti di chi non è eletto.

Infine, si può discutere sul tipo di pena... carcere o pena pecuniaria... Va bene la pena pecuniaria...
Ma deve essere anche proporzionale al reddito...
Se uno guadagna 100.000 Euro l'anno, e come pena gli si danno 75.000 Euro... OK (e proporzionalmente su tutti i risparmi e beni).
In breve, gli devono rimanere solo i soldi per vivere dignitosamente.
Ma se gli si fa una multa... che in realtà è il superfluo di tutti i suoi beni... quella pena pecuniaria... tanto pena non è.
D'altra parte, 14 mesi di carcere... sembrano eccessivi, anche se colpevole... specie in caso di prima condanna, di un reato leggero (non è un omicida, un ladro, o un truffatore: ha sbagliato... e forse lo ha capito... se reitera... 144 mesi di carcere... ma altrimenti... occorre indulgenza).

Circa il dibattito del mondo cattolico, per cui alcuni ritiene che i cattolici lo abbiano "abbandonato". A parte che i cattolici, non hanno dipendenti. Si è grati a chiunque lotti per la vita per il rispetto della Legge di Dio. Purché questo sia fatto con correttezza e all'insegna della Verità. Qui si ipotizza che sia mancata la correttezza e la Verità. Cosa si vorrebbe? Siamo contro l'aborto. Ma non si può e non si deve mentire perché quello che diciamo, appaia più persuasivo. Mentire, non è cristiano. E di conseguenza non è cattolico. Si può anche riportare una notizia errata in buona fede. Io non credo, che la magistratura, avrebbe condannato a 14 mesi di carcere, per una notizia sbagliata riportata in buona fede. Se fosse così, sarebbe urgentissima la riforma della magistratura, più di quanto non appaia. Se non è così, la lotta per la vita e per l'affermazione della Legge di Dio, deve avanzare sempre e solo con la Verità e nella Verità. Mai, senza eccezioni, con la menzogna... e nemmeno con la verità leggermente alterata, gonfiata, modificata.

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Il caso Sallusti
MessaggioInviato: giovedì 27 settembre 2012, 20:48 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 15:59
Messaggi: 4160
Sito web: Visita
Ed è saltata fuori la verità: Renato Farina, è la persona che ha scritto l'articolo, ormai è certo, impostato su informazioni false, scorrette e sbagliate. L'articolo, deve essere pertanto condannato, in quanto falso.
Vero è che su piano formale, è il direttore, il responsabile. Ma data la confessione pubblica di Farina, il reato, dovrebbe ridursi a omesso controllo. Quando si arriva al penale, al carcere... la cosa o è strettamente personale o non è. È giusto che il direttore paghi in termini civili, amministrativi, e soprattutto pecuniari; ma non è giusto che faccia il carcere, per una cosa che lui non ha fatto.

Questa faccenda si poteva risolvere tranquillamente con un articolo di rettifica e scuse in prima pagina. Sembra che da più parti, qualcuno abbia cercato per forza la rissa.

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


   Argomenti correlati   Risposte   Visite    Ultimo messaggio 
Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Il caso Berlusconi

in Varie e attualità

1

171

mercoledì 7 agosto 2013, 20:20

Venerabile Beda Vedi ultimo messaggio

Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Il caso Timperi e la bestemmia

in Varie e attualità

0

117

giovedì 30 ottobre 2014, 19:33

Venerabile Beda Vedi ultimo messaggio

Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Il caso delle baby prostitute

in Varie e attualità

1

220

venerdì 22 novembre 2013, 21:12

Luigi Vedi ultimo messaggio



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  








Aggiungi http://angolodicielo.altervista.org ai Preferiti!

Blue Glow 2 designed by ChaosBurnt
Powered by phpBB ® Forum Software phpBB 3.0.12 © phpBB Group
phpBB SEO
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
Modificato e aggiornato da Angolo di cielo • 2013

Accedi alla Versione Mobile
Pagina generata in: 0.027 secondi