Angolo di cielo

registrato su http://www.siticattolici.it/ e su http://www.noicattolici.it/







Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Accedi alla Versione Mobile

Regole del forum


Primo: Nessuno deve dire alcunché contro Dio.
Secondo: Si può criticare la Chiesa, se non conforme a Cristo, ma non la Scrittura che è Cristo.
Terzo: Non si offendono gli utenti del Forum.
Quarto: Ognuno è libero di esprimere le proprie idee nel rispetto degli altri.
Quinto: Tenere presente che per alcune persone Dio non è un optional.
Sesto: L'Amministratore agisce con autorevolezza.
Settimo: "Non condivido le tue idee, ma morirei perché tu le possa esprimere".
Ottavo: Non si fanno questioni personali, per le diverse idee espresse.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Il senso del Giorno della Memoria
MessaggioInviato: giovedì 27 gennaio 2011, 18:41 
Non connesso
Professionista del Forum
Professionista del Forum

Iscritto: martedì 11 gennaio 2011, 18:01
Messaggi: 290
Ieri sera, stavo vedendo un film su Rete 4, sulle persecuzioni naziste. Mi ha colpito il fatto che alcuni ebrei, all'inizio, parlando dei campi di concentramento dicevano: "Tu li hai visti? Sei sicuro? È solo propaganda". Cioè, che lo dica qualcuno oggi, a distanza di anni, potrebbe forse avere un senso. Ma che lo dicessero i contemporanei, è assurdo.
Possibile che per evitare certe cose, servano chissà quante conferme?


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Il senso del Giorno della Memoria
MessaggioInviato: venerdì 27 gennaio 2012, 1:39 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 15:59
Messaggi: 4127
Sito web: Visita
Presumo, che in quel momento, alcuni non riuscissero a credere che l'uomo potesse scendere tanto in basso. Eppure questo e altro si può verificare quando si viola la Legge di Dio, tra cui: "Non uccidere". L'incredulità di quanto in basso potesse arrivare l'uomo, è comprensibile.
Eppure questo è avvenuto: è Storia. Il punto è che se l'uomo non acquisisce quell'umiltà necessaria, potrebbe avvenire ancora, con modalità differenti, certamente, ma non è impossibile. Ma lo stesso uomo, è stato anche capace (sebbene in ritardo), di ribellarsi a questo. Non dobbiamo più commettere l'errore del ritardo. Dell'aspettare che le cose si risolvano da sé. Le cose da sé, non si risolvono quasi mai. La prudenza è fondamentale. Ma altrettanto fondamentale, è l'agire tempestivo. Questa lezione della Storia, la dobbiamo tenere a mente.

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Il senso del Giorno della Memoria
MessaggioInviato: venerdì 27 gennaio 2012, 12:41 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: venerdì 3 ottobre 2008, 18:20
Messaggi: 1475
Località: Prato, Toscana

"Ma la memoria di quel che accadde dovrebbe essere viva ogni giorno perché quel "MAI PIU' ", allora pronunciato, sia impegno attivo e collettivo e non parole ormai ammantate di retorica...

La "banalità del male", come la definì Anna Harendt, è sempre in agguato, allora come oggi... perché il male ha sempre il volto umano e banalmente normale e sempre si ammanta, allora come oggi, di giustificazioni...

E allora quel "Mai Più" deve essere vivo sempre e sempre vigile perché davvero MAI PIU' e a nessuno tocchi il ruolo di vittima sacrificale della banalità del male"

(Riflessi d'acqua)

_________________
Amare significa comunicare con l'altro... e scoprire in lui una parte di noi e una particella di Dio

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Il senso del Giorno della Memoria
MessaggioInviato: lunedì 27 gennaio 2014, 16:48 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 15:59
Messaggi: 4127
Sito web: Visita
... Infatti...
Si discute molto sulla validità della Scuola e dell'Università Italiana. La Scuola, come anche l'Università Italiana, ha molti pregi e molti difetti. Forse, ci sono più difetti nell'Università che nella Scuola. Ma quel che conta, è che lo studente medio italiano (anche medio-basso), quindi il cittadino medio italiano, conosce Auschwitz.
La Germania, che tanto si vanta della sua precisione, del suo rigore, della sua stessa Scuola (certamente apprezzabile per gli studi di Romanistica; basti pensare a Momsen), ha studenti, scolastici e universitari, che non hanno mai sentito parlare di Auschwitz. Ulteriore prova a carico del fatto, che un conto è la forma, un conto è la sostanza. Poi certo, anche tra gli italiani, c'è l'ignorante, che dice che l'America è stata scoperta nel 1700; ma un popolo responsabile di un crimine così grave, non si può permettere di far dimenticare ai propri studenti, quanto avvenuto a meno di 100 anni. Certo; questi studenti non sono colpevoli dei crimini di Auschwitz; ma lo sono i loro padri, i loro nonni!!!!! Come in misura minore (quantitativa e qualitativa), alcuni nostri padri e alcuni nostri nonni, sono colpevoli di aver sostenuto un regime non democratico, che ha finito col sostenere se non in tutto, in parte, il Nazismo: il Fascismo.
Allora dice bene Sallusti, il direttore del Giornale, a proposito dei tedeschi che facendo con superficialità di tutta l'erba un fascio, accusano gli italiani di essere codardi, a proposito della vicenda della Costa Concordia. Solo che in quella vicenda, il codardo, probabilmente è stato uno (1); col Nazismo, il bastardo, è stato più di uno (anche se uno più degli altri... ma chi è il vero bastardo... Hitler, o chi ha consentito che Hitler arrivasse al potere e lo mantenesse????) ed erano tutti tedeschi! Nella Costa Concordia, accanto a un episodio di viltà, si rilevano grandi atti eroici e di dovere; nel Nazismo, la proporzione è inversa... forse solo l'1% dei nazisti, assunse comportamenti umani, come Schindler.
Quindi, la Germania, come anche il resto dell'Europa e del mondo, non è nelle condizioni di dare lezioni o avanzare critiche all'Italia. La Germania stia zitta e a testa bassa: non sono passati nemmeno 100 anni!!!! È in torto... deve solo tacere. Si occupi di mitigare l'ignoranza dei propri studenti: Momsen, si starà rivoltando nella tomba. E impari dall'Italia, che con onestà, ha riconosciuto i suoi errori: Fascismo e Comunismo. Ma non si è mai macchiata delle cose più infami dell'Umanità: Nazismo e Socialismo Reale, che insieme, hanno prodotto più di 100 milioni morti.... vite umane... Negli ultimi 100 anni. Di questi, oggi ricordiamo la morte di più di 6 milioni di Ebrei... Crimine posto in essere dal Nazismo, che è tedesco!!!!!
Ingiustamente uccisi, anche per ignoranza, di gente, che i libri, invece di leggerli, o anche criticarli, li bruciava.

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org



_________________

Ultimo bump di Venerabile Beda effettuato lunedì 27 gennaio 2014, 16:48.

Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


   Argomenti correlati   Risposte   Visite    Ultimo messaggio 
Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Il senso del digiuno

in Cristiani - Cattolici

0

407

sabato 7 settembre 2013, 12:32

Venerabile Beda Vedi ultimo messaggio



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

cron






Aggiungi http://angolodicielo.altervista.org ai Preferiti!

Blue Glow 2 designed by ChaosBurnt
Powered by phpBB ® Forum Software phpBB 3.0.12 © phpBB Group
phpBB SEO
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
Modificato e aggiornato da Angolo di cielo • 2013

Accedi alla Versione Mobile
Versione Pasquale
Pagina generata in: 0.027 secondi