Angolo di cielo

registrato su http://www.siticattolici.it/ e su http://www.noicattolici.it/







Tutti gli orari sono UTC + 1 ora

Accedi alla Versione Mobile

Regole del forum


Primo: Nessuno deve dire alcunché contro Dio.
Secondo: Si può criticare la Chiesa, se non conforme a Cristo, ma non la Scrittura che è Cristo.
Terzo: Non si offendono gli utenti del Forum.
Quarto: Ognuno è libero di esprimere le proprie idee nel rispetto degli altri.
Quinto: Tenere presente che per alcune persone Dio non è un optional.
Sesto: L'Amministratore agisce con autorevolezza.
Settimo: "Non condivido le tue idee, ma morirei perché tu le possa esprimere".
Ottavo: Non si fanno questioni personali, per le diverse idee espresse.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Il senso del Giorno del Ricordo
MessaggioInviato: mercoledì 10 febbraio 2010, 20:55 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 14:59
Messaggi: 4104
Sito web: Visita
Alcune migliaia di persone, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, sono state torturate e uccise a Trieste e in Istria, occupate dai partigiani comunisti jugoslavi di Tito.
In realtà, alcune di queste persone, nostri concittadini, sono state gettate (vive) dentro le voragini naturali presenti nel Carso: le "foibe". Facendole così morire di fame e di sete in quelle stesse voragini.

Alcune persone, non conoscono la vicenda; alcuni libri di storia, tacciono, o glissano, o accennano, succubi di una visione di parte.
Fortunatamente, negli ultimi anni, si rileva una certa inversione di tendenza, ed anche in ambiente universitario, si parla di Foibe (anche se qualcuno continua a storcere il naso, quasi fosse un'eresia rilevare comportamenti deviati di parte della Resistenza).


Bisogna precisare, che questi massacri, furono posti in essere anche a guerra conclusa; dunque senza nessuna ratio che potesse giustificare il gesto. Né furono posti in essere nei confronti di militari, in servizio o in congedo. Ma nei confronti di civili inermi (nel senso etimologico = senza armi): uomini, donne, bambini.


Quella che in altre parti di Italia fu liberazione, a Trieste, fu condanna a morte, e a una morte terribile: per giorni le truppe partigiane comuniste del maresciallo Tito hanno invaso la città torturando, uccidendo e deportando migliaia di cittadini innocenti, o talvolta colpevoli solo di essere italiani o anticomunisti. A volte contrari sia al fascismo, che al comunismo!!! (Qualcuno addirittura apolitico!!!).


Certo, bisogna contestualizzare. In quel momento, era tutto bianco o nero, anzi rosso o nero. Ma troppe decisioni sono state prese in base a giudizi sommari (anche in altre parti d'Italia), senza consultare gli Anglo-Americani, a cui la parte sana della Resistenza (sicuramente maggioritaria), faceva sempre riferimento.


"Effetti collaterali della guerra"... sì... ma era finita...
Speriamo che non si ripeta più nemmeno questo...


Allora, anche qui, perché il "Giorno del Ricordo", non sia solo un ricordo vuoto e retorico, ricordiamoci chi sono i nostri alleati, e a chi dobbiamo fare riferimento. Per non commettere gli stessi errori.

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Il senso del Giorno del Ricordo
MessaggioInviato: lunedì 10 febbraio 2014, 11:58 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 14:59
Messaggi: 4104
Sito web: Visita
Il Giorno del Ricordo è un segno. Il segno dell'umiltà. Il segno del riconoscere di aver sbagliato, e del chiedere scusa per aver sbagliato. Cosa che nei nostri tempi si fatica a fare. Ma i grandi, sono quelli che sbagliando, si scusano. Il Giorno del Ricordo, ci ricorda anche che gli estremi, alla fine si equivalgono. Gli eccessi, fanno sempre male. È l'equilibrio, la via migliore.

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org



_________________

Ultimo bump di Venerabile Beda effettuato lunedì 10 febbraio 2014, 11:58.

Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


   Argomenti correlati   Risposte   Visite    Ultimo messaggio 
Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. Il senso del digiuno

in Cristiani - Cattolici

0

404

sabato 7 settembre 2013, 11:32

Venerabile Beda Vedi ultimo messaggio



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

cron






Aggiungi http://angolodicielo.altervista.org ai Preferiti!

Blue Glow 2 designed by ChaosBurnt
Powered by phpBB ® Forum Software phpBB 3.0.12 © phpBB Group
phpBB SEO
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
Modificato e aggiornato da Angolo di cielo • 2013

Accedi alla Versione Mobile
Pagina generata in: 0.029 secondi