Angolo di cielo

registrato su http://www.siticattolici.it/ e su http://www.noicattolici.it/







Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Accedi alla Versione Mobile

Regole del forum


Primo: Nessuno deve dire alcunché contro Dio.
Secondo: Si può criticare la Chiesa, se non conforme a Cristo, ma non la Scrittura che è Cristo.
Terzo: Non si offendono gli utenti del Forum.
Quarto: Ognuno è libero di esprimere le proprie idee nel rispetto degli altri.
Quinto: Tenere presente che per alcune persone Dio non è un optional.
Sesto: L'Amministratore agisce con autorevolezza.
Settimo: "Non condivido le tue idee, ma morirei perché tu le possa esprimere".
Ottavo: Non si fanno questioni personali, per le diverse idee espresse.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Un po' di storia...
MessaggioInviato: mercoledì 15 settembre 2010, 19:30 
Non connesso
Fan del Forum
Fan del Forum

Iscritto: venerdì 5 marzo 2010, 1:01
Messaggi: 383
La Chiesa dalle sue origini ad adesso ha avuto 265 papi (compreso Benedetto XVI). San Pietro, lo sappiamo tutti, è stato il primo. Meno sappiamo del suo successore: san Lino, che la Chiesa ricorda il 23 Settembre.
Primo successore di san Pietro infatti, fu san Lino, nativo di Volterra. Mandato dai suoi parenti a Roma, Lino poté udire la predicazione del Vangelo, allora iniziata dal capo degli apostoli, e divenne un fervido cristiano. Le virtù, il sapere e lo zelo del discepolo indussero san Pietro a consacrarlo sacerdote e a sceglierlo a compagno per le sue peregrinazioni apostoliche. Secondo la tradizione della Chiesa, Pietro ordinò Lino quando si recò a Gerusalemme a presiedervi il primo concilio, e lo lasciò a Roma quale suo vicario. Ritornato a Roma, Pietro affidò a Lino un'importante missione nella Gallia, dove il vescovo fece numerosi proseliti, mediante un'attiva e fervida propaganda della religione di Cristo.
Scoppiata poco dopo la persecuzione di Nerone, Lino ritornò a Roma per aiutare gli apostoli Pietro e Paolo, e quando questi furono imprigionati, li sostituì nel reggere la Chiesa romana. Accompagnò probabilmente al martirio il maestro, e dopo la morte di lui, aiutato da san Marcello e da altri fedeli, ne curò la sepoltura.

Vuole la tradizione che per timore che la Chiesa rimanesse priva di un capo in quei tempi calamitosi, san Pietro avesse nominato Lino, Cleto, Clemente e Anacleto quali suoi successori nel pontificato, l'uno in mancanza dell'altro. Lino, pertanto, successe a Pietro in quello stesso anno (67), e durante il suo pontificato si svolsero avvenimenti importanti, quali la morte di Nerone, la distruzione di Gerusalemme e la dispersione degli Ebrei, molti dei quali si convertirono alla fede cristiana.

Si attribuiscono a san Lino molti miracoli, e si vuole che appunto in seguito a un miracolo giudicato offesa agli dei, egli sia stato imprigionato e poi decapitato.

Un saluto a tutti, ciaoooooooo [k-bacio] [k-bacio]

_________________
Venusia


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Un po' di storia...
MessaggioInviato: mercoledì 15 settembre 2010, 19:39 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 15:59
Messaggi: 4150
Sito web: Visita
Ancora oggi, nel "Canone Romano", ovvero nelle Preghiera Eucaristica Prima, questi santi e altri vengono ricordati:

Cita:
In comunione con tutta la Chiesa,
ricordiamo e veneriamo
anzitutto la gloriosa e sempre vergine Maria,
Madre del nostro Dio e Signore Gesù Cristo,
san Giuseppe, suo sposo, i santi apostoli e martiri:
Pietro e Paolo, Andrea,
[Giacomo, Giovanni, Tommaso, Giacomo, Filippo,
Bartolomeo, Matteo, Simone e Taddeo,
Lino, Cleto, Clemente, Sisto,
CornElio e Cipriano, Lorenzo, Crisogono,
Giovanni e Paolo, Cosma e Damiano] e tutti i santi;
per i loro meriti e le loro preghiere
donaci sempre aiuto e protezione.

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Un po' di storia...
MessaggioInviato: mercoledì 15 settembre 2010, 19:51 
Non connesso
Fan del Forum
Fan del Forum

Iscritto: venerdì 5 marzo 2010, 1:01
Messaggi: 383
Ciao Venerabile... è vero la Chiesa li ricorda sempre... Bellissima preghiera!
Vorrei ricordare che domani la Chiesa ricorda anche san CornElio e san Cipriano, santi altrettanto importanti nella storia della Chiesa.
Un salutone.

_________________
Venusia


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Un po' di storia...
MessaggioInviato: martedì 21 settembre 2010, 20:20 
Non connesso
Fan del Forum
Fan del Forum

Iscritto: venerdì 5 marzo 2010, 1:01
Messaggi: 383
Dopo l’anno 30 fra gli apostoli fu Pietro a profilarsi come una personalità di grande spicco. Egli per primo battezzò i pagani. Attorno al 44, in concomitanza con la Persecuzione di Erode Agrippa, si recò «in un altro luogo». Tornato a Gerusalemme per partecipare all’Assemblea degli Apostoli (49-50), passò poi in Asia Minore e, secondo una tradizione non confermata dagli Atti degli Apostoli ma ritenuta veritiera quasi all’unanimità, subì il martirio a Roma fra il 64 e il 67.

Tra le fonti extracanoniche soprattutto l’Epistola ai Corinti di papa Clemente I, scritta nel 96, fa riferimento al martirio di san Pietro, san Paolo e di molti cristiani «da noi», cioè a Roma, e lo colloca in stretta relazione con la Persecuzione scatenata dall’imperatore Nerone. Anche Ignazio d’Antiochia, scrivendo ai romani in occasione del suo viaggio a Roma attorno al 112, dimostra di essere bene informato dell’importante ruolo che vi avevano avuto gli apostoli Pietro e Paolo. La stessa prima lettera di san Pietro, scritta «in Babilonia», ossia «a Roma» è una prova del suo soggiorno romano. Gli scavi condotti sotto la basilica di San Pietro possono suscitare perplessità sul ritrovamento delle ossa autentiche del principe degli apostoli; hanno comunque documentato il tropaion sul colle Vaticano, cui fa riferimento il prete Gaio attorno al 200. Gli stessi reperti hanno anche permesso di arrivare a una conclusione: questa tomba non può essere che quella di Pietro. Dei successori di Pietro che si sono avvicendati alla guida della chiesa nei primi tre secoli al di là del nome non sappiamo gran che.

Sant ‘Ireneo, vescovo di Lione (morto attorno al 202), fu il primo a tramandarci un elenco dei vescovi di Roma. Attorno al 180 scrisse un’opera apologetica contro lo gnosticismo, e a Proposito della chiesa romana dice: «I beati apostoli fondatori trasmisero la dignità episcopale a Lino. Questo Lino è menzionato da Paolo nelle Lettere a Timoteo. Gli succede Anacleto. Quindi al terzo posto dopo gli apostoli è Clemente a ottenere l’episcopato; questi aveva anche visto personalmente gli apostoli e li aveva frequentati. Quando sotto il suo governo esplose una diatriba non indifferente tra i fratelli di Corinto, la chiesa inviò loro una lettera. A Clemente seguì Evaristo e quindi Alessandro e poi, sesto dopo gli apostoli, fu eletto Sisto e dopo di lui Telesforo; anche questi diede una gloriosa testimonianza. Quindi Igino, poi Pio e dopo di lui Aniceto. Succeduto Sotero ad Aniceto, ora al dodicesimo posto dopo gli apostoli è Eleuterio che detiene il potere episcopale». Questo elenco dei vescovi di Roma, che del resto non comprende alcuna data, non può essere ritenuto scientificamente sicuro. Potrebbe piuttosto rappresentare una retrospettiva di nomi significativi per la comunità romana. Più tardi Eusebio, vescovo di Cesarea (morto nel 339), tentò di sincronizzare le date dei pastori della comunità cristiana di Roma con quelle degli imperatori. Quest'opera di datazione venne proseguita dal cosiddetto Catalogus Liberianus, redatto attorno al 354, nel quale si apposero anche il mese e il giorno. Pur potendo stabilire una cronologia approssimativa, è ovvio che tutte queste date non hanno alcun valore storico.
I vescovi della comunità romana spesso passavano ancora in secondo piano rispetto al mandato loro affidato. Ciò vale soprattutto per l’autore della Epistola ai Corinti di san Clemente; scritta attorno al 96, questa lettera costituisce il documento più antico a noi pervenuto dall’epoca post-apostolica. L’importanza di questo lungo testo, che si presenta come una lettera comunitaria della chiesa di Roma a quella di Corinto, consiste soprattutto nel fatto che per la prima volta la voce di Roma sifa sentire con estrema chiarezza. In tono grave essa esorta all’ubbidienza nei confronti delle autorità ecclesiastiche di Corinto. Nella lettera indirizzata alla comunità di Roma attorno al 112, Ignazio d’Antiochia dice che essa «ha il primato nell’amore», ma neppure lui nomina i capi della chiesa romana. Col trascorrere degli anni però l’episcopato romano andò assumendo una pronunciata organizzazione monarchica e i vescovi di Roma si presentarono sempre più come guide e garanti della tradizione e della successione apostolica.

[k-smack] [k-bacio] [k-gruppo]

_________________
Venusia


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Un po' di storia...
MessaggioInviato: martedì 28 settembre 2010, 14:22 
Non connesso
Professionista del Forum
Professionista del Forum

Iscritto: mercoledì 14 ottobre 2009, 17:18
Messaggi: 145
Grazie per queste informazioni, sono molto interessanti. [k-bacio]


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

cron






Aggiungi http://angolodicielo.altervista.org ai Preferiti!

Blue Glow 2 designed by ChaosBurnt
Powered by phpBB ® Forum Software phpBB 3.0.12 © phpBB Group
phpBB SEO
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
Modificato e aggiornato da Angolo di cielo • 2013

Accedi alla Versione Mobile
Pagina generata in: 0.031 secondi