Angolo di cielo

registrato su http://www.siticattolici.it/ e su http://www.noicattolici.it/







Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Accedi alla Versione Mobile

Regole del forum


Primo: Nessuno deve dire alcunché contro Dio.
Secondo: Si può criticare la Chiesa, se non conforme a Cristo, ma non la Scrittura che è Cristo.
Terzo: Non si offendono gli utenti del Forum.
Quarto: Ognuno è libero di esprimere le proprie idee nel rispetto degli altri.
Quinto: Tenere presente che per alcune persone Dio non è un optional.
Sesto: L'Amministratore agisce con autorevolezza.
Settimo: "Non condivido le tue idee, ma morirei perché tu le possa esprimere".
Ottavo: Non si fanno questioni personali, per le diverse idee espresse.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Sulla Legge 40
MessaggioInviato: mercoledì 29 agosto 2012, 17:13 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 15:59
Messaggi: 4149
Sito web: Visita
http:// Legge 40, governo orientato al ricorso

Il Governo così, annuncia un ricorso. Ora, al di là delle implicazioni politiche e giurisdizionali, stabilito il più corretto e giusto principio della difesa della vita, sin dal concepimento, partendo da quella base e non da altre, ci si domanda, se nel caso specifico, non si debbano prevedere delle eccezioni. Ovvero... un conto è se a due persone nasce "casualmente" un figlio malato; ma altro conto, è sapere che c'è un rischio concreto in atto... e pur potendo fare qualcosa di concreto per evitarlo... non lo evito. Mi domando, davanti a Dio, quale uomo o donna abbia il diritto di mettere sulle spalle, questo fardello a un altro uomo, pur potendolo evitare. Certo, la strada più giusta, la scelta d'Amore, sarebbe scegliere la via della castità per la coppia desiderosa di avere figli. Ma siamo onesti... sono casi limite. Né si comprende del perché di questa eccezione, per altre malattie... e per altre no. Certo, il rischio che si assumano comportamenti di "eugenetica", c'è; del resto, è in alcuni di questi Paesi, che alcuni erroneamente definiscono "più evoluti" (Dove? Come? Quando? Perché? Non diciamo idiozie!) che si è arrivati ad abortire solo perché in arrivo era una femmina e non un maschio... nella "civilissima" Svezia, non in un entroterra siculo degli anni '50!
E proprio perché questo rischio concreto c'è, si devono prendere tutte le contromisure, per evitarle a priori. Ma mi domando, in coscienza, cosa Dio dirà, e con Lui Cristo Signore, al giudizio particolare e al giudizio universale, a un uomo a una donna, che pur sapendo di essere portatore sano di una malattia, ha generato, è ha generato senza contromisure, pur essendo disponibili. Direi che la domanda sia lecita. Un conto è se la croce càpita. Un conto, è affibbiarla agli altri. Siamo onesti, e senza ipocrisia... io non ho risposte... so solo che se i miei genitori, mi avessero affibbiato una croce di questo tipo, pur potendola evitare... non sarei stato esattamente loro grato (eufemismo). Mettiamoci nei panni del nascituro. Ma anche di una coppia di amici: quale amico, vero, non eviterebbe se potesse, una malattia mortale, grave, invalidante, ad un altro amico?? E se non la evitasse, pur potendo, lo considererei un amico?? Io no. Certo, nel caso dei genitori, la scelta potrebbe essere di egoismo, è vero. Ma potrebbe essere anche d'amore. Ecco perché su certe cose, lo Stato, ci deve entrare fino a un certo punto... Sarà Dio a giudicare se si è trattata di una scelta d'amore o di egoismo. Si ribadisce... con tutte le contromisure ferree, per evitare eugenetica e follie simili. Ma chi di noi, non sarebbe grato al proprio padre, alla propria madre, potendo, di farci nascere sani?? E il Padre Buono, può non comprendere questo, se frutto appunto di una scelta d'amore e non di egoismo?? Colui che ha versato il Suo Sangue per noi e ha vinto la morte, può non comprendere questo?? Faccio molta fatica a crederlo.
I martiri, devono essere tali sulla propria pelle, non su quella degli altri. Tanto meno sui nascituri, bambini.

Le mie sono domande... credo lecite. Una cosa è certa... ipotizzare di regolamentare legislativamente queste questioni, senza guardare al caso specifico, è folle e ingiusto. A priori. Qui davvero, servirebbero leggi ad personam. E credo, con tutto il rispetto, che nell'ambito del Diritto Divino, Dio utilizzi esattamente il criterio ad personam, non potendo esistere una regola generale che valga per tutti, in queste questioni.

Se io facessi una cosa del genere, mettere al mondo un figlio malato, pur potendolo evitare, ovvero, pur potendo farlo nascere sano, non dormirei più la notte per il rimorso. E sarei invece orgoglioso di me, del contrario: aver potuto consentire la nascita di un bambino sano. Al di là del fatto che sia mio figlio. Non vorrei che nessun bambino fosse malato... è un delitto??

Secondo me, occorre definire qualche eccezione. Nel rispetto dello spirito della Legge di Dio, non della lettera. E purché sia chiaro che di eccezione si deve trattare e non di regola. Ma anche senza definire eccezioni, non impedire a chi in coscienza le vuole porre in essere, di usufruirne... sarà Dio a giudicare.

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Sulla Legge 40
MessaggioInviato: mercoledì 29 agosto 2012, 21:42 
Non connesso
Fan del Forum
Fan del Forum

Iscritto: giovedì 25 marzo 2010, 20:30
Messaggi: 451
Prego Dio di non farmi trovare mai in situazioni simili a quelle che tu Beda hai descritto.
Secondo me, nessuno può "decidere" se fare vivere o fare morire, questo è certo. È ugualmente certo che nessuno può giudicare l'operato del fratello.
È certissimo che si dovrebbe correggere "in buona fede" il fratello.

_________________
“Non fate peccati, e state allegri”. San Filippo Neri


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Sulla Legge 40
MessaggioInviato: mercoledì 29 agosto 2012, 21:45 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 15:59
Messaggi: 4149
Sito web: Visita
Qui non si parla di far vivere o far morire. Qui si parla di far nascere malati o far nascere sani. È "leggermente" differente la cosa.

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Sulla Legge 40
MessaggioInviato: giovedì 30 agosto 2012, 19:24 
Non connesso
Fan del Forum
Fan del Forum

Iscritto: giovedì 25 marzo 2010, 20:30
Messaggi: 451
Scusa se ho sbagliato Beda, ma la mia ignoranza è grande cosa significa "far nascere malati o far nascere sani"?

_________________
“Non fate peccati, e state allegri”. San Filippo Neri


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Sulla Legge 40
MessaggioInviato: giovedì 30 agosto 2012, 19:34 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 15:59
Messaggi: 4149
Sito web: Visita
Da quello che ho capito io, con la fecondazione assistita, è possibile "garantire" la nascita di un figlio sano. Nel caso di specie, a una coppia, portatrice sana di una certa malattia invalidante, è stato impedito, in virtù delle Legge 40, il ricorso a questa procedura, che epura... spermatozoo, ovulo, embrione, quello che è, dalla malattia, "garantendo" la nascita di un soggetto sano. Cosa che avviene legalmente, per i casi di malattie infettive, dove è possibile con queste tecniche, "garantire" la nascita di un bambino sano. La coppia ha fatto ricorso e la Corte di Strasburgo, praticamente, gli ha dato ragione.
Ora, se le cose stanno effettivamente così (è una questione difficile, occorre notevole competenza scientifica di settore) a me non sembra un delitto far nascere un bambino sano, potendo. Fermi restando i princìpi sulla vita, sul fatto di porre in essere contromisure per evitare a priori derive di eugenetica o capricci egoistici.
In breve, non si parla della mentalità "spartana", per cui se il figlio è malato, "si abbatte". Se è malato, si accoglie. Ma se c'è la possibilità di farlo nascere direttamente sano, e non lo si fa, a mio avviso è follia, di cui Dio chiederà conto. Al pari di chi non accoglie il bambino malato almeno. Se non di più. Ma è una mia opinione questa.
Nessuno ha il diritto di far nascere una persona malata, se c'è la possibilità di farla nascere sana. Al contrario: tutti hanno il dovere di far nascere una persona sana, se c'è questa possibilità.

Poi... dopo.. se questa possibilità non c'è.. sia fatta la volontà di Dio. E si accoglie come viene viene. Ma no che a priori, non si usufruisce di una tecnica che può evitare a priori il problema, rispettando la vita, senza ledere la Sovranità di Dio!

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

cron






Aggiungi http://angolodicielo.altervista.org ai Preferiti!

Blue Glow 2 designed by ChaosBurnt
Powered by phpBB ® Forum Software phpBB 3.0.12 © phpBB Group
phpBB SEO
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
Modificato e aggiornato da Angolo di cielo • 2013

Accedi alla Versione Mobile
Pagina generata in: 0.033 secondi