Angolo di cielo

registrato su http://www.siticattolici.it/ e su http://www.noicattolici.it/







Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Accedi alla Versione Mobile

Regole del forum


Primo: Nessuno deve dire alcunché contro Dio.
Secondo: Si può criticare la Chiesa, se non conforme a Cristo, ma non la Scrittura che è Cristo.
Terzo: Non si offendono gli utenti del Forum.
Quarto: Ognuno è libero di esprimere le proprie idee nel rispetto degli altri.
Quinto: Tenere presente che per alcune persone Dio non è un optional.
Sesto: L'Amministratore agisce con autorevolezza.
Settimo: "Non condivido le tue idee, ma morirei perché tu le possa esprimere".
Ottavo: Non si fanno questioni personali, per le diverse idee espresse.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ma i buddisti non hanno capito nulla?
MessaggioInviato: martedì 12 maggio 2009, 16:27 
Non connesso
Provetto del Forum
Provetto del Forum

Iscritto: lunedì 11 maggio 2009, 10:45
Messaggi: 56
Località: Milan l'è gran Milan
Ciao a tutti! Ecco il mio secondo quesito (premetto che gli argomenti da me aperti, se non sono di utilità, potranno essere cancellati quando vorrete).

Ieri vi ho chiesto della Comunione e della Confessione, mi avete dato ottime risposte che mi hanno confortato e stimolato. Cambierei argomento ora: voi siete tutti credenti no? Fedeli e consapevoli dell'esistenza di Dio, dell'unico nostro Dio. La nostra è una religione antica che ha basi storiche di rilievo, ma anche altre religioni hanno una grande tradizione ed altrettanti basi storiche come ad esempio il Buddismo collegato alla storia di Siddharta.

Ma quindi a vostro avviso loro si accorgeranno di aver sbagliato solo dopo la morte? So bene che Dio li capirà, essendo essi nati in zone dove la cultura buddista era ben radicata, era impossibile per loro comprendere la cristianità. Ma il fatto è questo: come siamo sicuri che sia la nostra la vera Fede e non la loro? Notare che ho preso come esempio il buddismo che ha una concezione ben diversa dalla nostra poiché nell'islamismo si potrebbe comunque parlare pur sempre di un Dio.

Grazie

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Ma i buddisti non hanno capito nulla?
MessaggioInviato: martedì 12 maggio 2009, 21:41 
Non connesso
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Avatar utente

Iscritto: venerdì 3 ottobre 2008, 20:22
Messaggi: 1667
Località: Cavour
Sito web: Visita
Io penso che Dio sappia che l'unica cosa buona per l'uomo sia l'amore e i valori positivi verso la vita e il suo creato (creature comprese). Che questo suo amore sia espresso attraverso forme di religiosità diversa può essere concepibile. Quale quella giusta forse non è dato a noi saperlo a noi è stato dato seguire la strada del nostro cuore che ci indica rispetto e attenzione all'altro e valori che certamente fanno parte anche anticamente della nostra religione. Forse non solo della nostra ma quel che mi piace della nostra è la libertà dei figli di scegliere la strada senza tema di ripercussioni.

_________________
Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Ma i buddisti non hanno capito nulla?
MessaggioInviato: martedì 12 maggio 2009, 23:42 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 15:59
Messaggi: 4149
Sito web: Visita
La Verità è una...
ma i punti di vista, i modi di percepirla, possono essere molteplici...
Noi non si può dire: "i buddisti non hanno capito nulla"...
Limitiamoci a quello che sappiamo e crediamo:
"Questo è il calice del mio sangue, versato per voi e per tutti"...
Per voi che credete, e per tutti; anche per quelli che non credono.
Poi, quale che sia la nostra fede, la nostra religione, alla fine saremo tutti giudicati da Dio.
E come giustamente è stato detto in un famoso film (Le crociate): "Quando compariremo davanti a Dio, non potremo dire: «mi hanno ordinato di fare così»". Questo forse, era valido in passato (proprio al tempo delle crociate). Oggi, nel 21° secolo, con l'alfabetizzazione, con la diffusione culturale, con le biblioteche, con Internet, non è più possibile dire: "mi hanno detto di fare così".
Perché oggi, sappiamo bene, se ci dicono di fare una cosa contraria al Vangelo, o se la facciamo di nostra iniziativa. Abbiamo responsabilità maggiori.
Questo per dire, che poi, quando verrà il momento dei conti, nessuno si potrà nascondere dietro un dito dicendo: "Non c'ero! Non me l'hanno detto! Non l'ho fatto apposta! Non avevo capito!".
E Dio sa, se il cristiano, l'islamico, il buddista o l'ateo, hanno vissuto con giustizia.
Perché è la giustizia, che ci rende "degni", del Regno di Dio. Non la fede. (cfr. Lettera agli Ebrei).
"Abramo (il padre della fede e nella fede), credette, e gli fu accreditato come giustizia".

"Se la vostra giustizia non supererà quella degli scribi e dei farisei, non entrerete nel Regno dei cieli". (Vangelo)

E nella bilancia della Giustizia di Dio, peserà la giustizia, non la religione di appartenenza.
Fermo restando, che la fede, viene accreditata come giustizia, ma è la giustizia che conta.

E infine, come diceva san Giovanni della Croce:
"Alla sera della vita, saremo giudicati sull'Amore".

Ma è sempre collegato alla giustizia, perché chi non ama, pur potendo, è ingiusto.
Dio è Amore; guarda caso, è anche giusto.

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Ma i buddisti non hanno capito nulla?
MessaggioInviato: mercoledì 13 maggio 2009, 12:10 
Non connesso
Junior del Forum
Junior del Forum

Iscritto: domenica 15 febbraio 2009, 12:20
Messaggi: 17
Cita:
Come siamo sicuri che sia la nostra la vera Fede e non la loro?


Non credo ci sia qualcuno che possa dare una risposta certa alla tua domanda

Cita:
Oggi, nel 21° secolo, con l'alfabetizzazione, con la diffusione culturale, con le biblioteche, con Internet, non è più possibile dire: "mi hanno detto di fare così".


Se io fossi nato in un contesto culturale non occidentale, in cui tutto quello che è considerato giusto in occidente viene equiparato al concetto di male, sarebbe inutile la diffusione culturale perché io considererei il tuo pensiero di occidentale comunque sbagliato, esattamente come tu considereresti sbagliato il mio.


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Ma i buddisti non hanno capito nulla?
MessaggioInviato: mercoledì 13 maggio 2009, 12:21 
Non connesso
Provetto del Forum
Provetto del Forum

Iscritto: lunedì 11 maggio 2009, 10:45
Messaggi: 56
Località: Milan l'è gran Milan
Cita:
Se io fossi nato in un contesto culturale non occidentale, in cui tutto quello che è considerato giusto in occidente viene equiparato al concetto di male, sarebbe inutile la diffusione culturale perché io considererei il tuo pensiero di occidentale comunque sbagliato, esattamente come tu considereresti sbagliato il mio.


Infatti... voglio dire, basti pensare ai kamikaze che sacrificano la loro vita uccidendone altre pensando di stare dalla parte di Dio. Per loro questo non è male, loro sono convinti che in cielo verranno premiati per quello che hanno fatto: hanno contribuito ad eliminare il male rappresentato da Israele, oppure dal capitalismo americano o da molto altro in base alle circostanze e dal contesto.
Questa gente è educata in questo modo fin dalla nascita e sono convinti di fare del bene uccidendo quello che lo considerano impuro. Lo fanno principalmente non per la causa del proprio Paese o popolo, ma per compiacere Dio. Dinnanzi ad un eventuale giudizio, tali kamikaze cosa potranno dire?

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

cron






Aggiungi http://angolodicielo.altervista.org ai Preferiti!

Blue Glow 2 designed by ChaosBurnt
Powered by phpBB ® Forum Software phpBB 3.0.12 © phpBB Group
phpBB SEO
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
Modificato e aggiornato da Angolo di cielo • 2013

Accedi alla Versione Mobile
Pagina generata in: 0.036 secondi