Angolo di cielo

registrato su http://www.siticattolici.it/ e su http://www.noicattolici.it/







Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Accedi alla Versione Mobile

Regole del forum


Primo: Nessuno deve dire alcunché contro Dio.
Secondo: Si può criticare la Chiesa, se non conforme a Cristo, ma non la Scrittura che è Cristo.
Terzo: Non si offendono gli utenti del Forum.
Quarto: Ognuno è libero di esprimere le proprie idee nel rispetto degli altri.
Quinto: Tenere presente che per alcune persone Dio non è un optional.
Sesto: L'Amministratore agisce con autorevolezza.
Settimo: "Non condivido le tue idee, ma morirei perché tu le possa esprimere".
Ottavo: Non si fanno questioni personali, per le diverse idee espresse.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: La religione secondo il professor Veronesi
MessaggioInviato: lunedì 1 novembre 2010, 17:36 
Non connesso
Professionista del Forum
Professionista del Forum
Avatar utente

Iscritto: giovedì 16 settembre 2010, 16:23
Messaggi: 267
Lo scienziato Umberto Veronesi a Sky TG24 Pomeriggio
«La religione impedisce di ragionare»
«La religione, per definizione, è integralista, mentre la scienza vive nel dubbio, nella ricerca della verità»

Milano - La religione impedisce di ragionare mentre la scienza vive nella ricerca della verità. Sono mondi molto lontani. Umberto Veronesi, nel corso di Sky Tg24 Pomeriggio, ha spiegato i motivi che, da scienziato, lo hanno portato ad allontanarsi dalla fede. «Scienza e fede non possono andare insieme - ha affermato l'oncologo - perché la fede presuppone di credere ciecamente in qualcosa di rivelato nel passato, una specie di legenda che ancora adesso persiste, senza criticarla, senza il diritto di mettere in dubbio i misteri e dogmi che vanno accettati o, meglio, subiti».

«Integralista» - secondo Veronesi, infatti, la religione, per definizione, è integralista, mentre la scienza vive nel dubbio, nella ricerca della verità, nel bisogno di provare, di criticare se stessa e riprovare. In sostanza, è la sua tesi, si tratta di due mondi e concezioni del pensiero molto lontani l'uno dall'altro, che non possono essere abbracciati tutti e due. Nel corso della trasmissione l'oncologo ha poi ricordato di venire da una famiglia religiosissima, «ho recitato il rosario tutte le sere fino ai 14 anni», ma di aver deciso di allontanarsi, nei primi tempi con grande difficoltà, dopo aver esaminato a fondo tutte le religioni. «Perché - ha concluso - mi sono convinto che ogni religione esprime il bisogno di una determinata popolazione in quel momento storico».

(Fonte: Ansa)


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: La religione secondo il professor Veronesi
MessaggioInviato: lunedì 1 novembre 2010, 18:02 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 15:59
Messaggi: 4149
Sito web: Visita
Bè... è la sua opinione.
Peraltro, le premesse non sono affatto scorrette, anzi...
Sono le conclusioni del tutto sbagliate.
Proprio perché la religione richiede la fede, è necessario avere l'umiltà di capire, che certe cose, non le possiamo spiegare.
Se una montagna frana, e in quel momento Tizio passa, e viene travolto dalla frana morendo, non è certo la scienza che potrà spiegarlo, nemmeno fra 10.000 anni di studio, ricerca e sviluppo tecnologico, scientifico e culturale.
E se la montagna frana, Tizio muore, Caio sopravvive in salute e Sempronio sopravvive con una paralisi permanente, non è certo la scienza che può dare risposta, né al presente, né in futuro. La scienza al massimo, può fare indagini statistiche, prendere atto della realtà, non carpirne il senso e lo scopo recondito.
Infine, un paio di scienziati un pochino più bravini e più grandi di Veronesi, erano credenti e non poco. A partire da Cartesio, a finire con Albert Einstein. Senza contare altri. Ma credo che solo questi 2 nomi, nella Storia dell'uomo, pesino molto più di quello di Umberto Veronesi, nella Scienza e nella Storia. Eppure erano credenti. E non poco.
Einstein, morì nella paura, per il senso di colpa, nell'aver contribuito a creare la bomba atomica. Temeva di presentarsi davanti a Dio, con quella responsabilità. Ma credo che Dio, lo abbia accolto. Per la grandezza, e perché alla fine, quella bomba fu necessaria, per porre fine a quella terribile guerra. Guai a noi, se la Germania Nazista, avesse concretizzato l'atomica, prima degli Alleati: Einstein con la sua scienza, contribuì a far sì che questa tragedia, non si verificasse. Grazie alla Provvidenza che governa la Storia, e non alle nostre riflessioni, quando nel vivere manca l'umiltà, e si ha la presunzione di potere o dovere spiegare tutto, senza riconoscere che alcune cose sono intrinsecamente indiscutibili e vere: Dio, Gesù Cristo vero Dio e vero uomo. Non sono leggende. Sono fatti storici oggettivi e indiscutibili.
Perché? Ci sono miliardi di testimoni nella Storia del mondo.
Qualsiasi tribunale, occidentale e non, sarebbe giuridicamente costretto ad arrendersi, di fronte a così tanti testimoni. Alcuni, testimoni di sangue. Fino ad oggi, e non da ieri. Questi sono fatti oggettivi e concreti. Non leggende o opinioni.

Quando lui, con tutta la sua scienza, non è più in grado di curare qualcuno... solo Dio rimane. Non altro. E nonostante tutto, la sua scienza, la sua capacità di studiare, scoprire, conoscere, viene da Dio... è dono di Dio. Che lui lo creda o no. Che lui lo sappia o no. Che lui ne sia consapevole o meno.

Infine, Veronesi, a monte, ha commesso l'errore più grave. Un gravissimo errore di metodo: studiare, valutare, cercare di conoscere le religioni, come se fossero tutte uguali. Questo è l'errore più grave che si possa fare, quando anche in termini squisitamente culturali, ci si appresta a studiare le religioni o comunque la fenomenologia religiosa. Le religioni, non sono affatto uguali. Una non vale l'altra. Nemmeno un poco. E commette anche un errore terminologico: quello che lui chiama integralismo, è radicalità, che indirizzata al bene, è l'anticamera dalla santità e comunque della giustizia.

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: La religione secondo il professor Veronesi
MessaggioInviato: lunedì 1 novembre 2010, 18:24 
Non connesso
Professionista del Forum
Professionista del Forum
Avatar utente

Iscritto: giovedì 16 settembre 2010, 16:23
Messaggi: 267
Per chi non lo conoscesse, racconto questo aneddoto:

Un giorno sul treno viaggiava un insigne scienziato, Premio Nobel, intento a dire il Rosario.
Di fronte a lui sedeva un giovane il quale, vedendo la scena, cercò di far capire al suo compagno di viaggio che la religione non era più necessaria. Che la scienza l'avrebbe soppiantata.
"Mi dia il suo indirizzo e io le manderò a casa degli opuscoli molto interessanti", concluse il giovane.
Lo scienziato estrasse il suo biglietto da visita e glielo porse: era Louis Pasteur.


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: La religione secondo il professor Veronesi
MessaggioInviato: lunedì 1 novembre 2010, 18:26 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 15:59
Messaggi: 4149
Sito web: Visita
Già solo in questo argomento, abbiamo nominato 3 giganti della scienza, tutti e 3 credenti (sul serio)... e se non sbaglio, 2 proprio cristiani...

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: La religione secondo il professor Veronesi
MessaggioInviato: lunedì 1 novembre 2010, 18:29 
Non connesso
Professionista del Forum
Professionista del Forum
Avatar utente

Iscritto: giovedì 16 settembre 2010, 16:23
Messaggi: 267
Lo scopritore del DNA, Francis Crick, Premio Nobel, era molto credente.
Persino Charles Darwin era credente, pastore addirittura, ma poi perse la fede.


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

cron






Aggiungi http://angolodicielo.altervista.org ai Preferiti!

Blue Glow 2 designed by ChaosBurnt
Powered by phpBB ® Forum Software phpBB 3.0.12 © phpBB Group
phpBB SEO
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
Modificato e aggiornato da Angolo di cielo • 2013

Accedi alla Versione Mobile
Pagina generata in: 0.029 secondi