Angolo di cielo

registrato su http://www.siticattolici.it/ e su http://www.noicattolici.it/







Tutti gli orari sono UTC + 1 ora

Accedi alla Versione Mobile

Regole del forum


Primo: Nessuno deve dire alcunché contro Dio.
Secondo: Si può criticare la Chiesa, se non conforme a Cristo, ma non la Scrittura che è Cristo.
Terzo: Non si offendono gli utenti del Forum.
Quarto: Ognuno è libero di esprimere le proprie idee nel rispetto degli altri.
Quinto: Tenere presente che per alcune persone Dio non è un optional.
Sesto: L'Amministratore agisce con autorevolezza.
Settimo: "Non condivido le tue idee, ma morirei perché tu le possa esprimere".
Ottavo: Non si fanno questioni personali, per le diverse idee espresse.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Fede adulta
MessaggioInviato: giovedì 31 maggio 2012, 15:53 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 14:59
Messaggi: 4104
Sito web: Visita
Con la Cresima, si completa l'iniziazione cristiana, e si diviene cristiani adulti. Questa espressione però, fede adulta, cristiani adulti, viene ultimamente fraintesa, come rilevato dal successore di Pietro in carica, Benedetto XVI:


Cita:
La parola “fede adulta” negli ultimi decenni è diventata uno slogan diffuso. Ma lo s’intende spesso nel senso dell’atteggiamento di chi non dà più ascolto alla Chiesa e ai suoi pastori, ma sceglie autonomamente ciò che vuol credere e non credere – una fede “fai da te”, quindi. E lo si presenta come “coraggio” di esprimersi contro il Magistero della Chiesa. In realtà, tuttavia, non ci vuole per questo del coraggio, perché si può sempre essere sicuri del pubblico applauso. Coraggio ci vuole piuttosto per aderire alla fede della Chiesa, anche se questa contraddice lo “schema” del mondo contemporaneo.

...

Fa parte della fede adulta riconoscere il matrimonio tra un uomo e una donna per tutta la vita come ordinamento del Creatore, ristabilito nuovamente da Cristo. La fede adulta non si lascia trasportare qua e là da qualsiasi corrente. Essa s’oppone ai venti della moda. Sa che questi venti non sono il soffio dello Spirito Santo; sa che lo Spirito di Dio s’esprime e si manifesta nella comunione con Gesù Cristo.



Più modestamente, Giosy Cento scrive: "Forse insegui le stelle o le favole belle, come fanno i bambini quando sono piccini". Troppa gente ha una visione distorta, non solo della Fede, ma delle vita. La vita non è la ricerca della felicità (favoletta). La vita è sofferenza, sacrificio, rinuncia, croce, dolore... valle di lacrime. È un esilio. Ciò non significa che non possa essere un esilio gradevole. E lo diventa se si pone Dio al primo posto della nostra vita, se si pone Cristo come centro della nostra esistenza... vivendo i momenti belli come quelli brutti. Ma il pontefice, giustamente, pone l'accento sulla ricostruzione di una Fede di comodo, che nella realtà, non esiste; di un Dio di comodo, che nella realtà, non esiste; di un Cristo di comodo, che nella realtà, non esiste. Esiste invece la Vera Fede: quella Cristiana; il vero Dio: il Padre di Gesù Cristo; e il vero Cristo, quello presente nel Vangelo. Buon pastore, che cerca la pecora smarrita... ma pronto a dire: "Allontanatevi da me, voi operatori di iniquità"; che accoglie con amore il peccatore pentito, sempre pronto a perdonare e a dare un'altra possibilità, ma esigente, anzi, intransigente, rispetto al fare la volontà di Dio Padre. Il cristiano adulto, è pronto a morire per la Fede. Il cristiano adulto, è pronto a dedicare la vita alla Fede. Ovviamente secondo i doni dati da Dio, doni che non sono uguali… né in quantità né in qualità. Ma sicuramente, il cristiano adulto, non si inventa la Fede; non si inventa il Vangelo; non ignora (salta) certi passi scomodi; non si inventa un Dio che non esiste… un Cristo, che “non sta né in Cielo né in Terra”. Del resto, una delle cose più difficili nei rapporti tra le persone, è l’accettazione dell’altro: accettare l’altro per come è, e non per come noi vorremmo che fosse. Il problema si pone anche con le persone divine di Dio Padre e di Cristo Signore. E quindi dello Spirito Santo. Anche noi dobbiamo accettare Dio Padre, per quello che è; e non per quello che noi pensiamo che sia. Accettare Cristo per quello che è: l’Amore che si incarna, ma anche la Giustizia che si incarna (e non solo la Giustizia Equilibratrice, che risarcisce le vittime, ma anche quella Sanzionatoria, che punisce, anche in eterno o pesantemente, chi non si vuole convertire). E al tempo stesso, è anche Colui che è morto per noi… e cerca noi pecore smarrite, ogni giorno. Alcune persone invece, alcuni credenti, presumendo di essere così adulti, omettono alcuni aspetti fondamentali dell’essenza di Cristo, di Dio. In passato, alcuni sbagliavano, omettendo il lato buono, dolce di Gesù; oggi sbagliano altri che omettono il lato duro di Gesù, che c’è. Ma non si deve omettere nulla: il Vangelo, si accetta nella sua interezza, non solo quello che conviene in termini soggettivi. Concretizziamo: non si può dire “Viva l’amore”, e poi giustificare l’adulterio; perché la prima forma di amore, è la fedeltà; non ci si può definire cristiani, quando si è tolleranti verso comportamenti contrari all’ordine stabilito da Dio Padre: eutanasia, suicidio, omosessualità, ecc. Cose immorali e contro natura; magari perché una certa pseudocultura, tenta disperatamente di normalizzare, ciò che è anormale, rendere lecito, ciò che illecito, giusto, ciò che ingiusto. Il tutto con una graduale incalzante sfacciataggine. Stesso discorso vale per il dialogo interreligioso, in sé molto giusto: ma se diventa un tentativo per relativizzare le religioni, con una sorta di spiritualità non meglio definita… è solo un inganno. Siamo tutti figli dello stesso Padre, purché non si dimentichi mai, formalmente e sostanzialmente, che il Padre in questione, è solo Uno, ed è il Padre di Gesù Cristo, non altro, non altri. Piaccia o meno, d’accordo o meno. Che ci si creda o meno. La realtà oggettiva, quella è. Cristo è unità nell’amore; ma è anche divisione: la Spada e il Fuoco che divide… “Segno di contraddizione, perché siano svelati i pensieri molti cuori”. Segno di contraddizione, anche perché in Lui, si esplica la Bontà e la severità di Dio. Dio Padre, ci ama, e vuole il nostro bene. Cristo, ci ama… lo ha dimostrato coi fatti, dando la vita per noi. Ma se noi al di là delle umane debolezze private e personali, si inizia a giustificare nella vita pubblica certe cose contrarie alla Legge di Dio, costringiamo Dio ad essere severo con noi, Suo malgrado. Lui, il Creatore, il Salvatore, l’Eterno, ci grida, dicendo: “Vi scongiuro, vi prego, per il vostro bene, sforzatevi di seguire la mia Legge; sforzatevi. Poi se non ce le fate, ci penso io con la mia Grazia”. E noi per tutta risposta cosa facciamo? Ci mettiamo anche a pubblicizzare programmi televisivi, che tentano di normalizzare, comportamenti contrari alla Legge di Dio, ingiusti e immorali. Così Gli leghiamo le mani. Quando si sfida Dio, peraltro pubblicamente, ci sono delle conseguenze. Questo non è essere adulti. Questo è essere imbecilli. Specie con tutto quello che sta avvenendo adesso in Italia. Serve preghiera, penitenza e conversione... non sfide idiote contro l'Altissimo. E le cose finalizzate a normalizzare pubblicamente peccati, errori gravi, sono una sfida all'Altissimo. Siamo davanti a un nuovo "oscuramento della ragione".

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Fede adulta
MessaggioInviato: sabato 4 agosto 2012, 14:08 
Non connesso
Junior del Forum
Junior del Forum

Iscritto: sabato 4 agosto 2012, 13:54
Messaggi: 13
Ciao Venerabile!
Credo che il problema sia questo: come leggevo su un articolo di UCCR (Unione Cristiani Cattolici Razionali), con fede adulta molte persone intendono una fede emancipata dalla Chiesa. Intendono cioè una fede senza la Chiesa. Ma vivere la propria fede nella Chiesa è fondamentale perché la propria fede sia piena.
Queste persone dovrebbero riflettere su come hanno ricevuto il dono della fede: non lo hanno ricevuto attraverso la Chiesa? Non è stata la Chiesa, attraverso la sua storia e la sua tradizione, a fargli conoscere la figura di Gesù? Dunque dovrebbero vivere la fede all'interno della Chiesa.
Quel senso di fede adulta io lo tradurrei con "fede individualista", "fede intimistica". Questo significa perdere tutto l'aspetto della comunione con gli altri, che si realizza nella Chiesa, significa perdere la dimensione collettiva, la dimensione di famiglia della Chiesa, quella dimensione di fratellanza che ha sempre contraddistinto i discepoli del Cristo.
Questo è ciò che penso :)


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Fede adulta
MessaggioInviato: sabato 4 agosto 2012, 15:27 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 14:59
Messaggi: 4104
Sito web: Visita
Indubbiamente è giustissimo quanto affermi. E la strada più corretta rimane la Scrittura, attraverso la guida della Chiesa. Tuttavia, ci sono altri cristiani, non cattolici, che pur non seguendo la guida della Chiesa, si sforzano di essere fedeli a Cristo e al Suo Vangelo. Specifico questo, perché in discussione, a mio avviso, non è tanto il seguire la guida della Chiesa o meno, ma il fatto di relativizzare la Scrittura.
Esempio: sia nell'Antico che nel Nuovo Testamento, l'adulterio, viene condannato senza appello (salvo pentimento ovviamente). Alcuni sedicenti cristiani, sedicenti cattolici, dicono: "Sì è quella la regola... però..."; uno dei peccati più gravi, che grida vendetta al cospetto di Dio, è l'omosessualità (praticata fisicamente), e gli stessi: "Sì, è quella la regola... però secondo me...". E via discorrendo per altre questioni. È il però, il ma, il secondo me che fa illudere di essere adulti... ma è solo un inganno di satana. Molto efficace e sofisticato. E questo, esula dalla guida della Chiesa. Del resto, se questo fosse essere adulti, è il Vangelo a dire:

Cita:
In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel Regno dei Cieli.


Il bambino, la regola, la osserva. E se non la osserva (per debolezza) non si permette di contestarla. Non è tanto la violazione della regola il problema: siamo tutti peccatori... e tutti violiamo le Sue regole (se non una, l'altra) ma la contestazione di essa è intollerabile.

Il pretendere certi riconoscimenti pubblici, certe esternazioni pubbliche, addirittura anche nel campo giuridico... questo è assolutamente inaccettabile, perché è una sfida diretta (consapevole o meno, volontaria o meno) all'Altissimo, alle Sue regole. E non è furbo, non è intelligente, sfidare l'Altissimo. Si finisce molto male. Sempre.


Poi la debolezza, Lui la comprende, sempre, quale Padre Buono. Ma la debolezza, non la sfacciataggine, la pretesa di mettere in discussione la Sua Legge: quello significa contestare la Sua Divina Maestà di Padre Creatore... e non è furbo. La Divina Potestà di Cristo Signore.

Riconoscimento pubblico del peccato, legalizzare il peccato: adulterio, omosessualità oggi; incesto e pedofilia domani; violenza e stupro dopodomani.
E si illudono così, di essere adulti, evoluti, aperti...
Bella illusione!

Si sono solo fatti ingannare da satana, come attesta la Scrittura:


Cita:
E poiché hanno disprezzato la conoscenza di Dio, Dio li ha abbandonati in balìa d'una intelligenza depravata, sicché commettono ciò che è indegno, colmi come sono di ogni sorta di ingiustizia, di malvagità, di cupidigia, di malizia; pieni d'invidia, di omicidio, di rivalità, di frodi, di malignità; diffamatori, maldicenti, nemici di Dio, oltraggiosi, superbi, fanfaroni, ingegnosi nel male, ribelli ai genitori, insensati, sleali, senza cuore, senza misericordia. E pur conoscendo il giudizio di Dio, che cioè gli autori di tali cose meritano la morte, non solo continuano a farle, ma anche approvano chi le fa.

(Nuovo Testamento)

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Fede adulta
MessaggioInviato: domenica 5 agosto 2012, 13:22 
Non connesso
Junior del Forum
Junior del Forum

Iscritto: sabato 4 agosto 2012, 13:54
Messaggi: 13
Trovo che sia fondamentale seguire la Bibbia, altrimenti non saremmo cristiani, e che sia importante anche seguire la propria Chiesa di appartenenza (ortodossa, protestante) per vivere la fede in comunione. Dio desidera questo, dal momento che Gesù stesso ha scelto di vivere la volontà di Dio in mezzo alla comunità degli Apostoli.

Trovo particolarmente ficcante quella parte del tuo intervento in cui affermi che, se diventare adulti significa allontanarsi dalla Bibbia, allora quello che ci è chiesto è di "essere come bambini per entrare nel Regno dei cieli". Lo trovo penetrante perchè è una citazione di Gesù stesso, e la Parola di Dio è la parola più potente che possa esistere sulla Terra.
È anche la parola più efficace, a mio parere, per combattere le idee sbagliate degli uomini.

Tu che ne pensi, di questa capacità persuasiva e pedagogica della Scrittura?


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Fede adulta
MessaggioInviato: domenica 5 agosto 2012, 17:16 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 14:59
Messaggi: 4104
Sito web: Visita
Cita:
... la parola di Dio è viva, efficace e più tagliente di ogni spada a doppio taglio; essa penetra fino al punto di divisione dell'anima e dello spirito, delle giunture e delle midolla e scruta i sentimenti e i pensieri del cuore.
Ebrei 4,12


Ovviamente, occorre la disponibilità ad accogliere la Parola... la terra buona. Che non è sinonimo di terra perfetta. Ma buona.

L'antitesi tra bambino e adulto, è sottoposta alla condizione... se questo significasse essere adulti, ovvero se andare contro la volontà di Dio è essere adulti, allora è meglio essere bambini.

In realtà, il vero adulto, il vero cristiano adulto, il vero uomo, la vera donna, sa andare contro corrente pur di affermare la Verità, la volontà di Dio, anche se questo dovesse diventare impopolare, scomodo. Come del resto, affermato da Benedetto XVI. Lì si vede se si è adulti... se si è pronti a rischiare per la Fede. Rischiare critiche, ghettizzazioni, prese in giro, ecc. persecuzioni in senso lato, e in senso stretto, come sovente accade ai cristiani.

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


   Argomenti correlati   Risposte   Visite    Ultimo messaggio 
Non ci sono nuovi messaggi in questo argomento. L'Anno della Fede

in Cristiani - Cattolici

3

988

sabato 29 dicembre 2012, 13:49

Venerabile Beda Vedi ultimo messaggio



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

cron






Aggiungi http://angolodicielo.altervista.org ai Preferiti!

Blue Glow 2 designed by ChaosBurnt
Powered by phpBB ® Forum Software phpBB 3.0.12 © phpBB Group
phpBB SEO
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
Modificato e aggiornato da Angolo di cielo • 2013

Accedi alla Versione Mobile
Pagina generata in: 0.042 secondi