Angolo di cielo

registrato su http://www.siticattolici.it/ e su http://www.noicattolici.it/







Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Accedi alla Versione Mobile

Regole del forum


Primo: Nessuno deve dire alcunché contro Dio.
Secondo: Si può criticare la Chiesa, se non conforme a Cristo, ma non la Scrittura che è Cristo.
Terzo: Non si offendono gli utenti del Forum.
Quarto: Ognuno è libero di esprimere le proprie idee nel rispetto degli altri.
Quinto: Tenere presente che per alcune persone Dio non è un optional.
Sesto: L'Amministratore agisce con autorevolezza.
Settimo: "Non condivido le tue idee, ma morirei perché tu le possa esprimere".
Ottavo: Non si fanno questioni personali, per le diverse idee espresse.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Convivenza senza matrimonio: quali le ragioni??
MessaggioInviato: lunedì 23 marzo 2009, 9:48 
Non connesso
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Avatar utente

Iscritto: venerdì 3 ottobre 2008, 20:22
Messaggi: 1667
Località: Cavour
Sito web: Visita
Secondo voi, perché c'è questa tendenza generale alla convivenza senza matrimonio?

_________________
Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Convivenza senza matrimonio: quali le ragioni??
MessaggioInviato: lunedì 23 marzo 2009, 11:08 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 15:59
Messaggi: 4150
Sito web: Visita
In primo luogo, bisogna verificare se è realmente una tendenza generale...

In ogni caso, non è una cosa che si può semplificare...
ma a me pare tutto piuttosto chiaro...


C'è chi non si sposa (e convive), per questioni economiche...
Oggi, almeno dalle mie parti, dove vige una mania assurda per l'ostentazione, un matrimonio (parlo solo della festa e della celebrazione) costa in media 30.000 Euro... (tra pranzo-cena, sala, fiori, foto, chiesa, inviti, bomboniere, vestiti, trucchi, parrucchiere, auto ecc.)
E chi si sposa, raramente poi si accontenta di una casa molto modesta o di un monolocale... con altri costi per affitto o mutuo... quindi poi luce, gas, acqua, telefono, canone TV, auto (manutenzione, assicurazione, bollo), mobili...

C'è chi non si sposa (e convive), perché in qualunque momento, vuole essere nelle condizioni di chiudere.
Il che è l'antitesi del matrimonio. Chi si sposa, almeno sul piano sociale e antropologico, si sposa perché non possa essere una cosa che finisce dall'oggi al domani, qualsiasi cosa accada (nel bene e nel male, in ricchezza e in povertà, in salute e in malattia si diceva una volta).
Tra questi, ci sono i coerenti e gli incoerenti...
Gli incoerenti, richiedono un qualche riconoscimento giuridico (c.d. coppie di fatto), vogliono garanzie...
Che in altre parole significa: voglio gli onori del matrimonio, senza gli oneri.
Se vuoi garanzie, anche il municipio è aperto...


C'è chi non si sposa (e convive) perché reduce da un precedente matrimonio fallito (o in attesa di divorzio, o perché sposato in chiesa, non può risposarsi).


C'è chi non si sposa (e convive) per paura che l'altra persona (anche se le cose vanno bene al presente), domani gli renda la vita un inferno, ritrovandosi in trappola. Per ritrovarsi a vivere oneri senza onori (mantenimento, alimenti ecc.), spese legali.


C'è chi non si sposa (per il momento e convive), perché vuole fare delle prove generali prima del matrimonio.
Discutibile a 360° gradi, ma come ho sempre detto, un fidanzamento vissuto seriamente (cosa rara), può essere sufficiente in questo senso. Il problema è che all'inizio, quando si è innamorati, è sempre rose e fiori...
quando l'innamoramento passa, e si toglie il prosciutto dagli occhi, i nodi vengono al pettine... se la sostanza e la convergenza c'è, bene... altrimenti, salta tutto...


C'è chi non si sposa (e convive) perché non vuole dare all'altro sicurezza, in modo che l'altro, non si addormenti sugli allori... ma il tempo, alla lunga, vince sempre...


C'è chi non si sposa (e convive) per ignoranza.
Nel senso più basso del termine. Perché il matrimonio, sia esso religioso che civile, è sì un fatto privato, ma di rilevanza sociale e pubblica elevatissima. Il matrimonio, ha rilevanza davanti alla collettività, per la funzione della coppia nella società stessa. Ecco perché solo alle coppie sposate, devono essere riconosciuti dei diritti unici. Ecco perché (ma non solo) prima del matrimonio, si devono fare le pubblicazioni. Il matrimonio, ha una rilevanza sociale e pubblica unica. La convivenza, sul piano sociale e pubblico, non ha alcuna rilevanza, anche se in virtù del numero sempre più elevato di coppie di fatto, si tende a dare anche alla convivenza una certa rilevanza... ma è sbagliato, perché decade lo spirito della
stessa convivenza...
Conosco conviventi che dicono: io non voglio alcun riconoscimento giuridico; io convivo perché non voglio alcun obbligo; voglio poter chiudere quando mi pare; un riconoscimento giuridico, mi darebbe degli obblighi.


Infine, c'è chi non si sposa (e convive) per una sorta di anarchia culturale, per cui ritiene, sul piano civile, di poter fare a meno dello Stato; sul piano religioso, di poter fare a meno della Chiesa.


Non mi pare ci siano altre particolari motivazioni, salvo ulteriori sfumature...

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Convivenza senza matrimonio: quali le ragioni??
MessaggioInviato: martedì 24 marzo 2009, 7:54 
Non connesso
Amico del Forum
Amico del Forum

Iscritto: venerdì 3 ottobre 2008, 21:01
Messaggi: 967
Località: Caserta
[k-bravo] [k-bravo] [k-bravo] [k-bravo] [k-bravo] [k-bravo] Venerabile hai risposto anche per me, anzi hai detto più di quanto potevo dire io,
cmq chi non si sposa in chiesa è perché non sa quello che perde: è il Signore che tutela e protegge l'amore degli sposi.


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

 Oggetto del messaggio: Convivenza senza matrimonio: quali le ragioni??
MessaggioInviato: martedì 24 marzo 2009, 9:36 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto: lunedì 6 ottobre 2008, 15:59
Messaggi: 4150
Sito web: Visita
L'argomento non è chi non si sposa in chiesa...
L'argomento è: convivenza o matrimonio (civile o religioso)...

_________________
Il Venerabile Beda

Immagine

Noi, siamo sfacciatamente di parte, e ce ne vantiamo!

****

Immagine

Angolo di cielo, link ufficiale: http://angolodicielo.altervista.org


Top
 Profilo  
Condividi su Google+Condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su FriendFeedCondividi su SonicoCondividi su DiggCondividi su RedditCondividi su DeliciousCondividi su TumblrCondividi su MySpace  Segnala argomento
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  

cron






Aggiungi http://angolodicielo.altervista.org ai Preferiti!

Blue Glow 2 designed by ChaosBurnt
Powered by phpBB ® Forum Software phpBB 3.0.12 © phpBB Group
phpBB SEO
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
Modificato e aggiornato da Angolo di cielo • 2013

Accedi alla Versione Mobile
Pagina generata in: 0.030 secondi